Raffaella Serena, ricercatrice e collezionista di arti applicate, è una delle più autorevoli esperte di ricamo a piccolo punto.

Il suo impegno è sempre rivolto ad esprimere e a difendere la bellezza, a farla rivivere attra- verso una manualità ed artigi- analità che sono valori da sal- vare.

Il suo è un confronto con la "memoria del bello" che si sviluppa spesso attraverso un lavoro intellettuale e manuale minuzioso, che richiede sacri- ficio ma che rende la bellezza reale e concreta.

Nelle sue proposte è presente lo spirito insito in un pensiero di Shiller: "Se quello che fai o crei non piacerà alle folle, cerca di deliziare i pochi. E' un errore voler piacere a tutti."

Lo studio e la ricerca nei vari musei, biblioteche e collezioni private d'Europa, riguardano molti ricami e disegni del 1800 che Raffaella Serena ha selezionato con amore e professionalità dedicando ad essi tre volumi che sono stati pubblicati in varie lingue e in tutto il mondo.

Nel 1991 "A piccoli punti" (ed. De Agostini)

Nel 1998 "I ricami Biedermeier di Vienna" (ed. Idea Books)

Nel 2001 "Animali" (ed. Idea Books)

Questi volumi restituiscono un quadro quanto mai ricco e completo del ricamo ottocentesco: dagli imparaticci, agli album di disegni, che diffondevano in tutta Europa modelli per realizzare a punto croce o a piccolo punto magnifici lavori.

L'interesse e l'entusiasmo del pubblico per questo argomento ha spinto Raffaella Serena a creare il primo e unico catalogo italiano di schemi di ricamo che è rivolto  a quanti amano dedicarsi ad una attività che dà insieme il piacere della distensione e la gioia del lavoro creativo fatto con le proprie mani, la propria attenzione, il proprio gusto.

I soggetti proposti sono sicuramente importanti, ma la loro esecuzione è semplice: chiunque abbia ricamato a punto croce o a piccolo punto ne conosce l'estrema facilità.

Il ricamo diventa cosi un piacevole e prezioso compagno che ci tiene occupati e ci rilassa, riportando alla coscienza ambienti e sensazioni gradevoli, anche se sfumate dal tempo.